L’evoluzione delle città verso il concetto di Smart City rappresenta una risposta tangibile alle sfide della nostra società. Le città intelligenti, infatti, non sono semplicemente un’espressione di avanzata tecnologia, ma piuttosto un terreno fertile per l’innovazione su vasta scala. Attraverso l’innovazione e la trasformazione urbana, le Smart City puntano a diventare paradigma di sostenibilità, efficienza e partecipazione dei cittadini.

Questo percorso evolutivo è supportato anche dal “Premio Capitale Europea dell’Innovazione” – conosciuto anche come iCapital – che offre contribuiti fino a 1 milione di euro per sostenere il progresso tecnologico delle città europee.

Il premio è promosso dal Consiglio europeo per l’innovazione (EIC) nell’ambito di Horizon Europe e ha l’obiettivo di individuare le città europee che stanno implementando nuove soluzioni tecnologiche per rimodellare il paesaggio urbano, affrontare le sfide demografiche ed economiche, e collocare i cittadini al centro dei processi decisionali.

I riconoscimenti “Capitale europea dell’innovazione” e “Città innovativa emergente”

Il “Premio Capitale Europea dell’Innovazione” vuole mettere in luce i migliori esempi di creazione di soluzioni innovative nel contesto urbano, specialmente sui temi della transizione verde e digitale.

Quella del 2024 è la decima edizione dell’iniziativa, che attribuirà sei premi complessivi, distribuiti in due categorie: “Capitale Europea dell’Innovazione” e “Città Innovativa Emergente”.

La prima categoria mette in palio 1 milione di euro per il vincitore e 100.000 euro per i due secondi classificati. La sezione dedicata alla “Città Innovativa Emergente” assegnerà invece 500.000 euro al primo classificato, mentre i due secondi classificati riceveranno 50.000 euro ciascuno.

Le città possono candidarsi fino al 18 giugno 2024. Il concorso è rivolto ai comuni con un minimo di 50.000 abitanti degli Stati membri dell’UE e dei paesi associati a Horizon Europe. Due giurie di alto livello composte da esperti indipendenti valuteranno il modo in cui le città candidate stanno portando avanti l’innovazione urbana, esaminando i seguenti criteri:

  • Sperimentazione: per rendere la città un banco di prova per pratiche innovative.
  • Accelerazione: per la crescita delle start-up e delle PMI innovative.
  • Costruzione di ecosistemi: per favorire la collaborazione tra il settore pubblico, l’industria, il mondo accademico e i cittadini.
  • Ampliamento della capacità di innovazione: per rendere la città un modello per le altre realtà.
  • Visione innovativa: per trasformare positivamente il contesto urbano e sviluppare un ambiente di innovazione sostenibile.
  • Potenziamento dei diritti dei cittadini: per rafforzare la democrazia, promuovere la coesione sociale e garantire una visione ampia sulle minoranze, sulle questioni di genere e sulle disabilità.

Tutti i vincitori e i secondi classificati saranno poi invitati a unirsi alla rete EIC Prizes Alumni – un gruppo formato dai precedenti vincitori di iCapital – per condividere le loro conoscenze, discutere le sfide comuni e lavorare insieme per trovare nuove soluzioni.

La storia del premio e i vincitori passati

Supportata dal Consiglio Europeo per l’Innovazione (EIC) nell’ambito di Horizon Europe, quella del 2024 è la decima edizione del “Premio Capitale Europea dell’Innovazione”.

Attraverso iCapital, l’Unione Europea ha premiato nel corso dell’ultimo decennio diverse città con ecosistemi di innovazione inclusivi. Il premio ha così valorizzato negli anni quelle realtà che si sono distinte nel promuovere connessioni e sinergie tra diversi attori – università, cittadini, imprese – per migliorare il benessere della società e promuovere l’innovazione.

Nelle scorse edizioni, le città vincitrici del “Premio Capitale Europea dell’Innovazione” sono state:

  • 2014: Barcellona
  • 2015: non assegnato
  • 2016: Amsterdam
  • 2017: Parigi
  • 2018: Atene
  • 2019: Nantes
  • 2020: Lovanio
  • 2021: Dortmund
  • 2022: Aix-Marseille Provence Metropole
  • 2023: Lisbona

L’albo d’oro della categoria “Città innovativa emergente”, introdotta più di recente, include invece:

  • 2021: Vantaa (Finlandia)
  • 2022: Haarlem (Paesi Bassi)
  • 2023: Linkoping (Svezia)